fabio savoldi.jpeg
mipaclogookkkkokbxheaderbbb
02flyartassociazionenoir2basetaglioaltobassa
MAIL US

progettomipac@gmail.com
CONTACT US ANYTIME
 
338 8300244
figuradrmienteoliosumediodens201597x665copia01copertinacandiano21x21

CARMELO CANDIANO

 

 

 

Carmelo Candiano nasce a Scicli, provincia di Ragusa,il 28 settembre 1951.Esponente del noto Gruppo di artisti di Scicli ( Guccione, Sarnari, Polizzi, Sonia Alvarez, ecc), si è formato all’ Accademia della belle arti di Firenze e di Venezia.Nel 1972 trasferitosi a Firenze, si iscrive all’Accademia di Belle Arti. Nell’anno successivo frequenta i corsi di Viani  all’Accademia di Venezia, città in cui vive fino al 1979-80. Nel 1980, tornato definitivamente in Sicilia, a Scicli, trova un clima culturale, particolarmente vivace, grazie all’apporto di numerosi artisti che avevano dato vita al Movimento Vitaliano Brancati e a “Il Giornale di Scicli”. Stringe amicizia con Piero Guccione, Sonia Alvarez, Franco Sarnari, artisti con cui instaura un dialogo e un confronto artistico ricco e stimolante. In questi anni inizia ad esporre le prime sculture e disegni. Nel 1981 partecipa ad una collettiva a Palermo alla Galleria La Tavolozza insieme a Alvarez, Guccione, Polizzi, Sarnari e del 1982 è la prima personale alla Biblioteca Comunale di Scicli.Gli anni Ottanta si susseguono ricchi di mostre a Ragusa, Roma, Donnalucata.In questi anni partecipa ad importanti esposizioni nazionali ed internazionali: in Francia, alla FIAC di Parigi ; in Svizzera, a Basilea; in Italia,  all’Expo di Bari e all’Arte Fiera di Bologna.  Nel 1987 è invitato da Vittorio Sgarbi alla mostra “La Natura Morta nell’Arte Italiana del Novecento” al Castello Estense di Mesola (Ferrara) e, nel 1990, sempre su invito di Sgarbi, partecipa al Premio Suzara. Dopo un importante personale alla Galleria Basile di Palermo nel 1991, nel 1992 vive un momento importante sia nella vita personale – conosce Enza, la sua attuale compagna – sia dal punto di vista lavorativo. Espone in  un’importante personale a Villa Aldrovandi Mazzacorati con il patrocinio del Comune di Bologna. Successivamente vengono esposti disegni e sculture presso la Galleria Il Narciso di Roma.Si apre un periodo intenso e pieno di lavoro e si moltiplicano le mostre, sia collettive (soprattutto insieme ai pittori del Gruppo di Scicli nel 1997 Ombre e Luce del Sud insieme ad Alvarez, Guccione, Polizzi, Sarnari), sia personali.Nel 2001 vince il 3° premio al Concorso Nazionale di Scultura nell’ambito del 50° anniversario dell’alluvione del Polesine, con l’opera Fetonte gioca con i cavalli del padre. Nel 2003 il Senato della Repubblica acquista una sua scultura in calcare tenero (Delfino) per la Collezione di Palazzo Madama in Roma.Nel 2011 partecipa alla Biennale di Venezia - Padiglione Sicilia e alla Mostra Sud Est presso il Museo della Cattedrale Ragusa organizzata dalla Galleria Lo Magno. Nel 2016 il maestro Carmelo Candiano espone presso le sedi di Palazzo Spadaro del Municipio di Scicli. quasi quaranta opere, realizzate in un periodo che dal 2003 al 2016: sculture, olii, matite. Nel 2017 la Fondazione Benetton, arte e imago dal mundo, ha acquisito la Finestra sul Mondo di Carmelo Candiano.Il 2017 lo vede per la prima volta protagonista di una mostra personale a Torino con l’esposizione di sculture e dipinti in due distinte sedi: Nel Palazzo Antonelliano della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Artgallery 37 e nella sede della Biblioteca Civica di  Villa Amoretti . La mostra, organizzata da Roberto Borra e Collettivo37 e curata da Angelo Mistrangelo è stata realizzata nell’ambito del “Salone off 2017 ” (Salone Internazionale del libro di Torino). In questo contesto l’artista siciliano ha tenuto alcune Lectio Magistralis presso Villa Amoretti e nella sede del Liceo Artistico Cottini di Torino.Attualmente Carmelo Candiano è Presidente del Centro Culturale Vitaliano Brancati di Scicli.
Nel 2021 è stato protagonista d una mostra bipersonale con l'artista Giovanni Blanco dal titolo "I fiori di Bommacchia" presso il Cento Culturale Vitaliano Brancati di Scicli (Ra) e della mostra "Old and new frontiers of art" a cura di Roberto Borra e della mostra itinerante del Progetto Museale Mipac 20x20
a cura di Karina Lukasik presso Palazzo Lucerna di Rorà sede del Museo Archeologico di Bene Vagienna(Cn)
 
 

 

OPERE

01copertinacandiano21x21img-20210726-wa0020img-20210726-wa0018img-20210726-wa0029img-20210726-wa001701copertinacandiano21x21daleonardodavincimonnalisa-oliosutavola-cm30x42-2018bbcandianocarmelo20x20img-20210612-wa0001img-20210603-wa0000formaastrattagranigliaciotolidispiaggiaepietralavica2000cm345copiadacaravaggiocesto201229x37s2copia
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder